UNA GIORNATA PER STEFANO TUSCANO

FONDAZIONE CONSERVATORIO SAN CARLO BORROMEO
Sabato 8 Giugno 2019

Comunicato Stampa

Nella Città di Pio II si aprirà il giorno 8 giugno alle ore 10 il Convegno di Studi sull’opera di Stefano Tuscano Benocci, scrittore e poeta di origine pientina. Nell’occasione sarà presentato il suo romanzo inedito ‘Ottavio’, di cui la Prof.ssa Laura Paolino dell’Università di Salerno ha curato l’edizione critica, Antonio Scollo editore. Prefatore dell’opera pubblicata per la prima volta il Prof. Antonio Zollino dell’Università Cattolica di Milano. Al convegno è previsto anche l’intervento della Dott.ssa Raffaella Canovi della Università di Milano.

Il Conservatorio Fondazione San Carlo Borromeo di Pienza, presieduta dall’ Avv. Giampietro Colombini, ha voluto la pubblicazione di questo romanzo e l’avvio degli studi sull’opera di Stefano Tuscano, dopo avere acquisito e riordinato recentemente l’archivio dell’autore pientino. Lo scrittore e poeta era nato a Pienza alla fine dell’Ottocento, aveva avviato gli studi nel seminario locale, poi completati a Siena nel Liceo Tolomei. Dopo la sua partecipazione alla prima guerra mondiale, Tuscano aveva lasciato Pienza e si era trasferito a Milano, dove aveva avviato con alterna fortuna la sua carriera di poeta, scrittore e polemista, insegnando ad un tempo nei licei milanesi. Lo scrittore, seguendo il suo temperamento romantico, protagonista di avventure sentimentali e di eventi letterari nei salotti milanesi, era un ammiratore di Gabriele d’Annunzio, fiero oppositore del Futurismo e fu protagonista di una celebre polemica contro Filippo Tommaso Marinetti in difesa del classicismo in letteratura. Stefano Tuscano fu amico del giovanissimo Giorgio Strehler, alcuni suoi poemi videro l’attore impegnato nella recitazione delle opere. A causa delle sue posizioni politiche critiche nei confronti del regime fascista Stefano Tuscano incontrò ostilità nel mondo editoriale italiano, fu anche internato in un campo per oppositori al regime, da cui fuggì in Svizzera dove rimase fino alla Liberazione per poi tornare a Milano.

Traduttore eccellente di autori latini, conferenziere e protagonista di certamina poetici a Roma, conobbe nel dopoguerra una discreta notorietà, pur restando legato alla sua posizione culturale fortemente caratterizzata da una ricerca continua di autonomia e di isolamento elitario. Visse gli ultimi anni della sua vita ospite della Fondazione Garzanti e morì a Milano nel 1966.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Mattina
Sala Convegni San Carlo Borromeo

Tavola rotonda: STEFANO TUSCANO DA PIENZA… AL NOVECENTO

ore 10, 00
Saluto Presidente Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo
Giampietro Colombini

Saluto Presidente Associazione Letteraria Stefano Tuscano
Rino Massai

ore 10,30
FABIO PELLEGRINI (Pienza)
Da Stefano Benocci a Stefano Tuscano: per una biografia dell’autore

ore 11,00
ANTONIO ZOLLINO (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)
Tuscano e d’Annunzio

Ore 11,30
RAFFAELLA CANOVI (Università degli Studi di Milano)
Tuscano, utopia classicista e reazione al Futurismo

ore 12,00
LAURA PAOLINO (Università degli Studi di Salerno)
«Vittime», ovvero gli esordi di Tuscano romanziere

Pomeriggio
Palazzo Piccolomini

ore 15,30
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA E DOCUMENTARIA DEDICATA A STEFANO TUSCANO
A cura del Gruppo Fotografico Pientino

Sala Convegni San Carlo Borromeo
PRESENTAZIONE DEL ROMANZO OTTAVIO

 ore 16,30
Saluto Sindaco di Pienza
Saluto Presidente Banca CRAS Credito Cooperativo

GIANCARLO BASTREGHI (Pienza)
L’Archivio e il Fondo Tuscano presso la Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo di Pienza: provenienza dei materiali e storia della loro acquisizione

ANTONIO ZOLLINO-LAURA PAOLINO
Presentazione di Stefano Tuscano, Ottavio. Romanzo, a cura di Antonio Zollino e Laura Paolino, Pienza, Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo 2019
sarà presente l’editore ANTONIO SCOLLO

Lettura di brani del romanzo

Iniziativa realizzata dalla Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo di Pienza, in collaborazione con l’Associazione Letteraria Stefano Tuscano, con il patrocinio del Comune di Pienza ed il contributo della Banca CRAS – Credito Cooperativo Toscano – Siena.

SCARICA IL DEPLIANT DELL’INIZIATIVA