Archivi categoria: NOTIZIE

Notizie su Pienza ed il suo territorio, manifestazioni, eventi, mostre e iniziative culturali.

ERBARIO DEI CAPPUCCINI – SABATO 15 FEBBRAIO 2020

Sarà presentato a San Quirico d’Orcia il volume sull’erbario del Convento dei Cappuccini, con la storia della grande raccolta di piante officinali e non officinali risalente al Settecento. Si rimanda agli articoli ed alle pagine presenti nel sito della Fondazione Tagliolini – Centro per lo Studio del Paesaggio e del Giardino.

PRESENTAZIONE DEL VOLUME “L’ERBARIO DEI CAPPUCCINI DI SAN QUIRICO D’ORCIA” 2020

INDICE ERBARIO DEI CAPPUCCINI

ENTI FONDATORI

PRESENTAZIONE DI CANONICA 9 – SABATO 14 DICEMBRE 2019

Sabato 14 dicembre 2019 alle ore 17 nella Biblioteca Comunale di Pienza, per iniziativa del Centro Studi Pientini, sarà presentato il numero 9 della rivista CANONICA

Sabato 14 dicembre si ripete l’appuntamento annuale con il Centro Studi e la rivista Canonica, giunta al nono numero. Alle ore 17, nella Biblioteca Comunale di Pienza, saranno presenti gli autori che illustreranno il proprio lavoro e renderanno disponibili le copie cartacee della rivista.

La pubblicazione, accoglie cinque articoli inediti su Pio II, Pienza e la sua storia antica e recente, oltre alle recensioni di libri e quadri su temi pientini. Nel numero nove anche un supplemento dedicato all’analisi critica degli scritti di Mario Luzi, cittadino onorario di Pienza, ad opera del Dott. Cestaro Vincenzo.

I presenti potranno visionare ed acquistare tutti i numeri della rivista nonchè le “chicche” letterarie proposte in occasione della presentazione delle precedenti edizioni, edite dal Centro Studi.

La rivista Canonica nasce nel 2011 come strumento di divulgazione del Centro Studi, viene pubblicata in formato digitale nel sito e viene stampata su richiesta dei lettori che seguono ed incoraggiano l’attività del Centro medesimo. E’ giunta quest’anno al nono numero ed ha avuto oltre quaranta studiosi quali autori di articoli di vario genere e argomento.

Il Centro è sorto nel 2010 per iniziativa di studiosi e ricercatori locali, che da subito hanno cercato di raccogliere, divulgare, incoraggiare e promuovere la ricerca e lo studio della storia pientina, ampliando ogni anno la cerchia dei collaboratori e delle persone interessate ai contenuti.  Il sito internet del Centro raccoglie tutti i numeri della rivista ed altri articoli appositamente redatti per essere divulgati on-line, oltre alle informazioni per contattare il centro e farne parte.

La presentazione del nuovo numero della rivista si terrà nella Biblioteca Comunale gentilmente messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale; dopo i brevi saluti dei rappresentanti del Centro Studi, alcuni autori ci parleranno del loro contributo, accompagnati dalle immagini proiettate su grande schermo.

Sabato 14 dicembre 2019 – Ore 17.00

BIBLIOTECA COMUNALE DI PIENZA (SI)

segreteria@centrostudipientini.it

Pio II, l’Umanesimo prese il potere. Conferenza 3.11.2019

3 NOVEMBRE 2019
Palazzo Piccolomini

Ore 11.00

Pio II, l’Umanesimo prese il potere. Vita pubblica e privata di un Papa umanista.
Conferenza di Fabio Pellegrini.

Intermezzo musicale: Canzoni per un nuovo umanesimo (Ugo Sani, Diego Perugini, Luca Ravagni).

Brunch in giardino con degustazione di prodotti locali e dei vini della Abbadia Ardenga – Rosso e Brunello di Montalcino.

Maggiori informazioni – www.pienzacittadiluce.it

>>>LOCANDINA <<<

LA TORRE RITROVATA

Una buona notizia sul fronte dei beni culturali: la Torre del Cassero di Monticchiello torna ad essere pubblica, dopo oltre 50 anni di proprietà privata e divieto di accesso. Il Centro Studi Pientini si complimenta con tutti gli “attori” che sono riusciti nell’impresa e si augura che il “ritorno” sia di buon auspicio per il rilancio del patrimonio monticchiellese e stimoli nuove iniziative. Riportiamo il testo del Sindaco Manolo Garosi del 28 agosto scorso.

Continua la lettura di LA TORRE RITROVATA

CARLO CAINELLI – VIAGGI TOSCANI

MOSTRA di DISEGNI e INCISIONI

Il Centro Studi Pientini, con il patrocinio del Comune di Pienza,  propone la mostra di disegni ed incisioni di Carlo Cainelli (1896 – 1925). La mostra si terrà nelle sale della Fabbriceria della Cattedrale dal 15 giugno al 6 luglio. Inaugurazione sabato 15 nella Sala del Consiglio Comunale.

Canonica della Cattedrale, Via del Casello 1 – Pienza
dal 15 giugno al 6 luglio 2019
orario: tutti i giorni 10.00-13.00 | 16.00-18.30
lunedì: 10.00-13.00
INGRESSO LIBERO

INAUGURAZIONE:
Sala del Consiglio del Palazzo Comunale | 15 giugno 2019 | h. 17.00

 

DAL CATALOGO DELLA MOSTRA:
Geografie dello sguardo disegnate ed incise
Elisabetta G. Rizzioli

La riflessione sull’importanza di una geografia dello sguardo toscano elaborata da Carlo Cainelli (1896-1925) che dà vita alla rassegna ostensiva allestita a Pienza nelle sale della Canonica della Cattedrale dal 15 giugno al 6 luglio consta di una quarantina di opere di mano dell’artista roveretano ma fiorentino d’elezione selezionando disegni e incisioni tutti provenienti dalla collezione privata di Carlo Cainelli, nipote omonimo dell’artista. Intesa a rievocare l’originalità della sua produzione grafica turistico-letteraria espletatasi nel biennio 1917-1919 fra Lucca, Pisa, Siena, San Gimignano ed Arezzo dà conto della sua intima e personale storia dell’arte per immagini e sposta l’attenzione sul collezionismo grafico e sulla sistematica ricognizione intorno al processo di creazione dell’apparato iconografico in ordine alle questioni riguardanti il valore del manufatto disegnativo con la funzione di elemento di documentazione storica e stilistica, cui segue (quasi sempre) la trasposizione e riproduzione calcografica. La mostra intende proporsi quale aggiornamento sullo stato degli studi cainelliani dando segnatamente conto della geografia delle riprese degli itinerari odeporici documentati nelle cinque sopraddette città fra interni, scorci e paesaggi; un altro nutrito e variegato corpus grafico (non esposto) riguarda infatti la sola Firenze – come pure Roma e Orvieto – approntato a parti – re sempre dal 1917 – e parimenti propedeutico a tavole incise (o dipinte) ove veridicità, selezione, veduta possibile, inquadratura, prospettiva e controllo dello spazio indagano il compito in vista della traduzione incisa fra seriazione e variazione. […]

UNA GIORNATA PER STEFANO TUSCANO

FONDAZIONE CONSERVATORIO SAN CARLO BORROMEO
Sabato 8 Giugno 2019

Comunicato Stampa

Nella Città di Pio II si aprirà il giorno 8 giugno alle ore 10 il Convegno di Studi sull’opera di Stefano Tuscano Benocci, scrittore e poeta di origine pientina. Nell’occasione sarà presentato il suo romanzo inedito ‘Ottavio’, di cui la Prof.ssa Laura Paolino dell’Università di Salerno ha curato l’edizione critica, Antonio Scollo editore. Prefatore dell’opera pubblicata per la prima volta il Prof. Antonio Zollino dell’Università Cattolica di Milano. Al convegno è previsto anche l’intervento della Dott.ssa Raffaella Canovi della Università di Milano.

Il Conservatorio Fondazione San Carlo Borromeo di Pienza, presieduta dall’ Avv. Giampietro Colombini, ha voluto la pubblicazione di questo romanzo e l’avvio degli studi sull’opera di Stefano Tuscano, dopo avere acquisito e riordinato recentemente l’archivio dell’autore pientino. Lo scrittore e poeta era nato a Pienza alla fine dell’Ottocento, aveva avviato gli studi nel seminario locale, poi completati a Siena nel Liceo Tolomei. Dopo la sua partecipazione alla prima guerra mondiale, Tuscano aveva lasciato Pienza e si era trasferito a Milano, dove aveva avviato con alterna fortuna la sua carriera di poeta, scrittore e polemista, insegnando ad un tempo nei licei milanesi. Lo scrittore, seguendo il suo temperamento romantico, protagonista di avventure sentimentali e di eventi letterari nei salotti milanesi, era un ammiratore di Gabriele d’Annunzio, fiero oppositore del Futurismo e fu protagonista di una celebre polemica contro Filippo Tommaso Marinetti in difesa del classicismo in letteratura. Stefano Tuscano fu amico del giovanissimo Giorgio Strehler, alcuni suoi poemi videro l’attore impegnato nella recitazione delle opere. A causa delle sue posizioni politiche critiche nei confronti del regime fascista Stefano Tuscano incontrò ostilità nel mondo editoriale italiano, fu anche internato in un campo per oppositori al regime, da cui fuggì in Svizzera dove rimase fino alla Liberazione per poi tornare a Milano.

Traduttore eccellente di autori latini, conferenziere e protagonista di certamina poetici a Roma, conobbe nel dopoguerra una discreta notorietà, pur restando legato alla sua posizione culturale fortemente caratterizzata da una ricerca continua di autonomia e di isolamento elitario. Visse gli ultimi anni della sua vita ospite della Fondazione Garzanti e morì a Milano nel 1966.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Mattina
Sala Convegni San Carlo Borromeo

Tavola rotonda: STEFANO TUSCANO DA PIENZA… AL NOVECENTO

ore 10, 00
Saluto Presidente Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo
Giampietro Colombini

Saluto Presidente Associazione Letteraria Stefano Tuscano
Rino Massai

ore 10,30
FABIO PELLEGRINI (Pienza)
Da Stefano Benocci a Stefano Tuscano: per una biografia dell’autore

ore 11,00
ANTONIO ZOLLINO (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)
Tuscano e d’Annunzio

Ore 11,30
RAFFAELLA CANOVI (Università degli Studi di Milano)
Tuscano, utopia classicista e reazione al Futurismo

ore 12,00
LAURA PAOLINO (Università degli Studi di Salerno)
«Vittime», ovvero gli esordi di Tuscano romanziere

Pomeriggio
Palazzo Piccolomini

ore 15,30
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA E DOCUMENTARIA DEDICATA A STEFANO TUSCANO
A cura del Gruppo Fotografico Pientino

Sala Convegni San Carlo Borromeo
PRESENTAZIONE DEL ROMANZO OTTAVIO

 ore 16,30
Saluto Sindaco di Pienza
Saluto Presidente Banca CRAS Credito Cooperativo

GIANCARLO BASTREGHI (Pienza)
L’Archivio e il Fondo Tuscano presso la Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo di Pienza: provenienza dei materiali e storia della loro acquisizione

ANTONIO ZOLLINO-LAURA PAOLINO
Presentazione di Stefano Tuscano, Ottavio. Romanzo, a cura di Antonio Zollino e Laura Paolino, Pienza, Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo 2019
sarà presente l’editore ANTONIO SCOLLO

Lettura di brani del romanzo

Iniziativa realizzata dalla Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo di Pienza, in collaborazione con l’Associazione Letteraria Stefano Tuscano, con il patrocinio del Comune di Pienza ed il contributo della Banca CRAS – Credito Cooperativo Toscano – Siena.

SCARICA IL DEPLIANT DELL’INIZIATIVA